senette_donne i viaggio_1

lo ammetto, é un inizio difficile e mi serve la carica !!! voi direte: ma come? tu che sei la nostra guida sei down? come possiamo seguirti ?

ecco, questa é una possibilità ! poi esiste anche l’opzione due, ovvero : cavolo, sembra superwoman ma é uguale a noi, con le stesse debolezze e insicurezze, con i momenti di fiacca e la necessità di trovare la strada, la via, la chiave…

vedete un po’ voi, potete apprezzare o no questa mia confessione… per me é parte del nostro !”patto fra sisters” l’essere onesta e trasparente …

solo su queste basi concepisco un rapporto vero e onesto.

quindi, per verità e onestà, ammetto che mi intristisce un po’ non avere per me quelle sfide, quelle opportunità e quelle porte aperte che vedo spalancate davanti ad altri … e SO bene che devo guardare dentro e intorno a me senza fare confronti… ma non é così semplice! so che evidentemente o non ho le carte giuste ( ma questo non lo credo!) o – molto più probabile – non le so giocare bene…mannaggia, sono una giornalista e so fare bene il mio lavoro….so stare in video, so parlare in maniera chiara, so comunicare, fare sorridere ma anche commuovere, so scrivere…eppure…

poi però mi dico che conosco gli strumenti per farcela … e allora per riprendere il viaggio mi serve un attimo di STOP : bisogna fermarsi, respirare, sedersi, respirare….e svuotare lo zaino, guardare cosa c’è dentro, fare ordine e pulizia, togliere tutto quello che non serve, togliere le cartacce, le bottigliette di plastica vuote, le confezioni delle barrette energetiche… e rimettere per bene le cose utili e necessarie!

fuori di metafora, se come me siete in una fase di stallo, se i piedi non si schiodano, se vi sentite senza energie, demotivate, deluse…se non avete nessuna folgorazione sul da farsi e neppure chiaro il traguardo perché vi sembra di essere perse, avvolte nella nebbia …

iniziamo SVUOTANDO LO ZAINO, scrivendo cioè (nero su bianco…sul computer o sul #diariodiviaggio) quello che abbiamo dentro, quello che ci fa stare male ( o non bene), quello che ci blocca, quello che ci tiene inchiodate al punto di VIA senza partire…

bene.

ok.

lo facciamo? non sarà indolore, eh! ma serve per mettere in chiaro la situazione e, da lì, prendere atto del nostro stato d’animo e del panorama che ci si apre davanti….solo facendo pulizia toglieremo cartelli stradali che portano a strade chiuse, a dirupi, a non-luoghi…. e troveremo quella (magari stretta) via sulla quale rimetterci in marcia…che ne dite? si fa? vi va? io sì… da subito!

(il vostro like mi dice se siamo allineate o no, non ne faccio una questione di volumi…grazie!)

Black and white signpost with the words Health, Wealth and Happiness against a blue cloudy sky.