natural style senette

 

Lunghe giornate in casa: stato mentale di pace e stile di vita consapevole. La giornalista-maestra Francesca Senette ci spiega la filosofia alla base delle varie posture e i benefici permanenti I o insegnan o su l we b l e yog a influencer , gl i youtube r s i districa – n o i n posizion i complicat e ch e dovremm o replicar e a casa , In – stagra m è l a vetrin a d i acrobat i performer , i cors i onlin e (e quell i nell e palestre ) son o seguitissimi . L o yoga , disciplin a anti – c a ch e armonizz a corp o e mente , è ovunque . Pi ù d i un o sport, pi ù d i un a disciplin a wellness , nuov a panace a pe r gl i occiden – tali , s i stim a interess i quas i 3 milion i d i italiani , second o uno studi o Nielsen . Persin o gl i scaffal i dell e libreri e traboccan o di manual i ch e garantiscon o attravers o l a pratic a sensazion e d i beatitudine , sere – nità , armonia , a cu i tutt i aspiriamo . Dunque , all’ennesim o libr o su l tem a arrivato sull a mi a scrivania , Il piccolo libro dello yoga (ved i i l bo x a pagin a 90) , h o chia – mat o l’autrice , l a giornalist a Francesc a Senette , ogg i anch e insegnant e d i yog a e conduttric e d i u n programm a d i yog a pe r bambini . I l test o esordisc e co n l a do – mand a ch e tutt i c i poniamo : “Perch é u n altr o libr o sull o yoga?” . «Perch é l a • «il 1 La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato 01/04/2020 Pag. 90 N.202 – aprile 2020 diffusione:40307 tiratura:66900 La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato 01/04/2020 Pag. 90 N.202 – aprile 2020 diffusione:40307 tiratura:66900 naturai WELLNES S L E PAROL E DELL O YOGA verit à è ch e tutt o quest o gra n parlar e d i yoga, ch e spess o privilegi a l a form a all a sostanza , st a mettend o i n second o pian o concett i im – portantissimi , ser i e profondi , ch e riguardan o quest a pratica» , spiega . Senett e parl a a tutti: a ch i h a gi à intrapres o i l cammin o ch e port a all a Consapevolezz a e a ch i è semplicemente affascinat o dall a disciplin a tant o i n voga . «Un libr o ch e liber a i l camp o da i luogh i comun i che avvolgon o quest o don o fattoc i da i maestr i in – diani» , com e spieg a Giovann i Formisano , ma – estr o dell’autric e e fondator e dell a scuola Kriy a Yog a Ashra m a Milano . Pe r capirn e di pi ù abbiam o stilat o u n piccol o dizionari o con l e pi ù important i parol e chiave. YOG A – L O STAT O MENTALE Second o i l grand e maestr o Patanjali , filosofo e padr e dell a disciplin a orientale , «l o stat o di yog a accad e quand o s i placan o l e fluttuazioni, i mulinell i dell a mente» . Un a speci e d i “sepa – razione ” tr a no i stess i e i nostr i pensieri . Un concett o ch e sembr a astruso , m a no n l o è , as – sicur a l a giornalista : «Quand o riusciam o a no n esser e schiav i dell e nostr e emozioni , a render e docil e e calm a l a mente , a d allonta – nar e ogn i irrequietezza , allor a siam o i n uno stat o d i yog a e riusciam o a unir e ment e e cor – po , anim a e spirito» . Francesc a c i è riuscita: l a pratica , assicura , «f a ben e all a salute , al corpo , a l mi o equilibri o psicofìsico . M i rend e pi ù centrat a e consapevole , equilibrata , cal – ma , e soprattutt o seren a e soddisfatt a della mi a vit a cos ì com’è» , racconta . M a qual e tipo d i yog a scegliere ? Ognun o h a i l suo . S e am i il rigore , s e t i piac e perfezionar e sempr e più un o stess o movimento , VAshtanga f a pe r te: un a seri e immodificabil e d i asan a (posizioni), attenzion e a l dettagli o e , ovviamente , a l respi – ro . È molt o intens a e faticosa . S e preferisci un o yog a dinamic o fors e Hatha potrebb e con – quistarti : asan a mantenut i pe r u n minim o di 5 respirazion i lunghe , lent e e controllat e at – travers o l e narici . I l Vinyasa flow, invece , è un a pratic a morbid a e legger a i n cu i t i foca – lizz i su l passaggi o d a un a postur a all’altra seguend o i l fluss o de l respiro. ASAN A = POS E MEDITATIVE Son o postur e i n pied i e i n equilibrio , sedute, piegament i all’indietr o e i n avanti , torsion i e po i posizion i capovolte , inversioni . Senette chiarisce : «Togliam o d i mezz o l’ide a sbagliata ch e metters i l e gamb e dietr o l a testa , magari anch e incrociat e fr a lor o e co n l e man i giunte, equivalg a a esser e u n guru» . No n funziona così . Senz a un a corrett a respirazione , l e po – stur e yog a no n son o altr o ch e ginnastica . Gli asana , quindi , son o posizion i meditativ e (se – dute ) ch e «consenton o a l praticant e l’emer – sion e d i quell o stat o d i samadhi, ch e potrem – m o semplificar e com e “illuminazione”» , spie – g a l’autrice . «L a pratic a degl i asan a no n mir a a i benefic i fisici, m a a coltivar e un o stat o me – ditativ o profond o i n cu i corpo , ment e e anima raggiungon o un a condizion e d i armoni a tr a loro , L’unione’ . L a form a fisica spess o invi – diabil e d i ch i pratic a yog a co n costanz a e as – siduit à è u n effett o collateral e dell a discipli – na» . L a pratic a costant e degl i asan a serve quind i a sviluppar e forz a fisica e mentale , equilibri o e resistenz a pe r consentir e un a maggior e stabilit à dell a ment e ch e porta , ine – vitabilmente , a un o stat o d i rilassamento. YAM A = I L CONTROLLO Indic a i princip i etic i e morali , i l comporta – ment o nell a vit a sociale . Vuo l dire , pe r chi pratic a yog a o intend e farlo , riuscir e a rispet – tar e i cinqu e precetti : Ahimsa (l a no n violenza e aggressivit à vers o gl i altr i o vers o s e stessi), Satya (l a verit à e quind i no n mentire , non trarr e i n ingann o gl i altri) , Asteya (no n ruba – re , no n prender e qualcos a ch e no n c i appar – tiene , m a anch e no n sottrarr e l e energi e agli altr i rovesciand o lor o addoss o l e nostr e pa – turnie) , Brahmacharya (no n lasciars i andar e a l piacer i de i sensi , quind i conteners i a tavo – la , no n ber e eccessivamente , no n accender e l’ennesim a sigaretta , no n perder e l e or e sui socia l curiosand o nell a vit a degl i altri ) e Aparigraha (la libertà dal desiderio di accumula – re e da ogni forma di attaccamento alle cose). NI YAMA = IL PRIVATO Co n gl i Niyama s i disciplin a l a vit a personale , dandol e ordine , ritm o e armonia . Anch e in quest o caso , cinqu e i precett i d’obbligo . Saucha (la purezza , che si raggiunge con la prati- ca regolare di Hatha yoga, con le tecniche di respirazione , un a diet a san a e pratich e d i pu – rificazione) , Santosha (appagamento , ovvero l’esser e verament e content i d i ci ò ch e s i ha, liberars i da l desideri o d i aver e sempr e ci ò • IIL LIBRO-GUIDA Prendi in mano la tua vita Il piccolo libro dello i yoga (Sonda , 1 4 euro) : SSS t è u n libr o brev e e ^ (>(, A agile , u n pont e tr a chi i h a gi à intrapres o il ; i | cammin o ch e porta I all a Consapevolezz a e ch i è semplicemente affascinat o d a un a pratica tant o i n voga , m a no n s a da dov e cominciare . L’autrice, Francesc a Senette , anche attravers o l a su a storia personale , raccont a i n che mod o co n l a pratica oriental e c i assumiam o la total e responsabilit à della nostr a esistenza . E quanto l o yog a influisc a anch e nei rapport i quotidian i e personali : «Ciascun o d i noi, i n bas e a i sentiment i che prova , vibr a a un a certa frequenz a e attra e a sé person e e situazion i che vibran o sull a stessa lunghezz a d’onda», spieg a l’autrice. SCUOL E E CENTRI Dove la pratica è più autentica • A Milano trai centri più validi: Kriy a Vog a Ashram (kriyayogaashram.com); Ramayog a (ramayoga.it); City Ze n (https://cityzen.it), ch e fa anch e yog a pe r bambini; AshtangaYog a Italia (ashtangayogaitalia.com). • A Roma: Centro Voga Vedant a Sivananda (sivananda-yoga-roma.it), part e di un’organizzazione mondial e n o profit. • A Torino : Studi o lyengar yog a (studioyoga.it ) e Centro Yog a Satyanand a (satyanarda italia.net/centro-yoga – satyananda-torino). • A Napoli: Centro Yog a or a e qui (yogaoraequi.it/), se volet e approfondir e l a pratic a e no n accontentarvi sol o di avere muscoli tonici e allungati. 90 i La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è da intendersi per uso privato 01/04/2020 Pag. 90 N.202 – aprile 2020 diffusione:40307 tiratura:66900 naturai WELLNES S L E PAROL E DELL O YOGA DA SCARICARE Lo yoga a parlata di app Si chiama LoYoga, è l’applicazione che sfrutta la geolocalizzazione per portar e l a disciplina direttamenteacasa.il progett o è nat o dall’idea d i Lorenz a Minola, istruttric e d i yoga , e permett e all e person e di aver e u n istruttor e yoga dov e e quand o s i vuole. L’ap p s i bas a sull o stesso principi o d i Under : sfrutta l a dinamic a de l gp s e permett e all’utent e di sceglier e l’istruttore disponibil e i n u n raggi o x di distanza . Gl i insegnant i del networ k son o selezionat i e certificati . L’ap p s i limita a quattr o categori e pe r non confonder e l’utente , m a nel contemp o consentirgl i di sceglier e u n cors o su misura : bikram , yoga dinamico , acroyog a e yoga pe r mamme. ch e no n s i h a ancora) , Tapas (l’energi a spiri – tual e i n grad o d i sostenerc i negl i impegn i che prendiamo , rispettandol i sempre) , Svadhyaya (studio di sé, della nostr a vera natura , pe r capir e ch i siamo) , Ishvara Pranidhana (l’ab – bandon o o devozion e vers o Dio , i n qualunqu e form a o accezion e consideriam o i l divino). O M = L A VIBRAZIONE S i cant a all’inizi o e all a fine dell a class e d i yo – ga . Senett e l o definisc e «u n mantra , cio è un a sillab a sacr a ch e d à origin e a un a vibrazione d i energi a spirituale : funzion a u n po’ come u n suono-magnet e pe r attrarre , pe r sintoniz – zars i co n l e energi e spirituali» . No n è un a preghiera , com e pensan o molt i neofiti , m a un mod o pe r crear e “scosse ” potent i ch e elevano l a coscienza . «Prov o a ripeter e mentalment e quest o mantr a ogn i volt a i n cu i son o i n diffi – coltà , quand o m i ritorn a ossessivament e lo stess o pensier o negativ o ch e m i provoc a an – sia , paura , disagio . Insegn o a i mie i alliev i a far e l o stesso» , raccont a l’autrice . Ripetere l’O m vuo l dir e allor a pacificasi , calmarsi , pe r neutralizzar e stat i mental i ch e c i tormentan o e pe r imparar e a metters i i n contatt o co n la part e pi ù intim a d i noi. PRANAYAM A = I L RESPIRO È u n insiem e d i tecnich e pe r controllar e la nostr a capacit à d i respirare . Serv e pratic a e costanza , perch é imparar e l a respirazion e è cos a tutt’altr o ch e banale . Nell o yog a s i us a il naso , e l a bocc a è de l tutt o ininfluente . I l se – gret o è passar e da l respir o veloce , corto , ac – celerato , superficiale , a quell o diaframmatico, ossi a controllato , lungo , lento , profond o e dal – l e narici . «Sperimentat e com e l a quiet e del respir o profond o port i all a quiet e mentale , rallentand o d i volt a i n volt a inspirazion e e e – spirazione , tenend o l a ment e concentrat a sul fluss o dell’aria» , raccomand a l’autrice. MEDITAZION E = QUI E ORA L o scop o dell a meditazion e è quell o d i curare , m a anch e d i misurar e co n l a mente , riflettere, rivolger e l a nostr a attenzion e all’interiorità, distogliendol a dall’esterno , entrand o i n con – tatt o co n s e stessi . «Sappiam o d a numerosis – sim i stud i scientific i ch e meditar e f a ben e al corp o e all a mente» , spieg a Senette . L o yoga è , anche , meditazione , ch e equival e a cercar e i l moment o presente , i l famos o “qu i e ora ” che divent a un o spazi o infinit o dov e perders i pe r po i ritrovarsi . S i pu ò meditar e a casa , i n uffi – cio , ovunque . L a posizion e pi ù facil e e comu – n e è stand o seduti . S i chiam a Sukhasana, ossi a “posizion e piacevole , confortevole” . Co – m e praticarla : «Rilassati , sta i ferm a e i n silen – zio , respira , ferm a l a ment e e dop o 5- 7 minu – t i spost a lentament e l’attenzion e sull’ambien – t e esterno . No n preoccupart i s e t i distrai , ma cerc a d i ritrovar e l a concentrazione . Benefici: chiarezz a mentale , creativit à e intuizione , mi – gliorament i nell’equilibri o emotivo , sens o di leggerezz a e riduzion e dell o stress». KARM A = I MOTI DELLANIMA È l a legg e sovran a de l cosm o interiore , para – gonabil e all a legg e d i gravit à pe r i l cosmo esterior e e , com e questa , ineludibile . «Secon – d o gl i yog i s e l a nostr a attual e esistenz a c i in – fligg e u n cert o tip o d i insoddisfazione , preoc – cupazione , solitudin e oppur e c i regal a un a quotidianit à felice , un a bell a famiglia , un amor e speciale , è perch é nell a vit a o nell e vite passat e l a nostr a anim a er a all’intern o d i cor – p i ch e hann o agit o mal e o bene , depositando sem i negativ i o positiv i ch e or a stann o ger – mogliando» , spieg a Senette . C’è , pe r fortuna , un a buon a notizia : possiam o affrontare , mi – gliorar e i l destin o karmic o e perfin o liberar – cene . Come ? Coltivand o i l no n attaccamento all e cose , no n agend o sol o pe r conseguir e un risultato , praticand o l a meditazion e quotidia – na , osservand o i precett i Yama e Niyama. NAMAST E = GRATITUDINE No n è u n semplic e saluto , i l “buongiorno ” un a volt a sedut i su l tappetino . I l gest o dell e man i giunt e è chiamat o anjali e rappresent a l’unio – n e dell o spirit o e dell a materia : l a man o de – str a (l a natur a divina ) e quell a sinistr a (l a na – tur a terrena) . «Quand o salut o i mie i studenti co n Namaste , st o ringraziand o i l ‘divin o in loro’ ch e m e l i h a fatt i incontrar e pe r condivi – der e i l percors o dell o yoga . E ogn i praticante, rispondendo , contraccambi a l a gratitudin e al maestro . Namast e è u n termin e ch e apr e e chiud e ogn i pratic a d i yoga , que l meraviglioso mond o ch e h a l a capacit à d i trasformar e nel profond o l e vostr e vite». ^ © RIPRODUZION E RISERVATA